Gruppo Folclorico

 

Lo spettacolo di balli folk, vivace ed allegro, si presta a momenti di festa ed eventi culturali. Ha una durata di circa 90 minuti e su richiesta può essere arricchito dal coinvolgimento del pubblico in balli semplici, aggreganti e festosi.

La raccolta di danze, musiche e canti che vengono proposti nel corso dell’esibizione sono frutto di accurate ricerche filologiche basate soprattutto sulla memoria degli anziani e su rare testimonianze scritte. Nel repertorio figurano danze in voga a Venezia fino agli inizi del secolo scorso, quale la Furlana, (diffusissimo ballo citato anche dal Casanova che ne era un grande estimatore) e nel Veneto quali la Polesana, la Settepassi, la Do Passi e la Quadriglia. Una sezione dello spettacolo è dedicata a danze dell’Europa occidentale come Bourrées (tipiche danze del Centro-Francia), Andro (ancora oggi diffuso in Bretagna), Fandango e Carneval de Lanz (dai Paesi Baschi), Hakketoone (dall’Olanda), Reels, Jigs ed Hornpipe (dall’Irlanda) ecc… Su richiesta potrà essere eseguito esclusivamente un repertorio veneto ed italiano. Così come anche un repertorio esclusivamente celtico.

Gli strumenti musicali utilizzati sono esclusivamente acustici: organetto diatonico, flauti, chitarra, percussioni, cornamusa ed altri.

Il Gruppo Folclorico Veneziano LA MANFRINA  è impegnato dal 1984 nella ricerca e riproposta filologica di  danze, musiche e canti di antiche tradizioni popolari, indossa costumi popolari  costruiti su modelli usati a Venezia all’inizio dell’800.

Gli artisti: Renata A. GiustFranco MastroroccoEmiliano Bergamo, Costantino Pesce, Gianni Antonello, Giovanni Calzavara,  Carlo MasatoGabriele SchiavonFrancesco Pistellato, Luigi Fiorella, Nello Scavezzon, Barbara Caenazzo, Cristina Malagò, Ioana Tapu, Maja FantiniManuela Righetto,  Sofia LorenziValentina Miotto.